KELLY FINNIGAN: “A Joyful Sound” cover albumIl Natale è sempre stata la festività preferita dal sottoscritto, quella in cui potevo trascorrere molto tempo con mio padre che, a causa del suo impegnativo lavoro, vedevo poco durante l’anno. Per ricordarlo degnamente, da quando non è più con me, in questo periodo sono solito ascoltare dischi a tema natalizio. Vado sempre alla ricerca di particolarità, non le banalità mainstream.

Quest’anno mi sembrava all’altezza il lavoro di Kelly Finnigan “A Joyful Sound”. Finalmente un disco di Natale con tutti i crismi, costituito per lo più da brani originali ‘a tema’ e qualche brillante cover. Kelly è del resto uno dei produttori, cantautori e interpreti più talentuosi della scena soul/r&b attuale. Già con il primo disco solista ed i lavori gettonatissimi dei suoi Monophonics si è ricavato una posizione di tutto rispetto nel circuito della musica popolare contemporanea.

Coadiuvato da membri assortiti di Durand Jones & The Indications, The Dap-Kings, Ghost Funk Orchestra, Thee Sinseers, Orgone, Ikebe Shakedown, Jason Joshua & The Beholders, The True Loves, Jungle Fire, Delvon Lamarr Organ Trio, The Jive Turkeys, The Ironsides, The Harlem Gospel Travelers, e da colleghi illustri quali Neal Francis, Rudy De Anda, Alanna Royale e Ben Pirani, il nostro porta a compimento un autentico capolavoro di genere. Ispirato da dischi come “Soul Christmas” della Atlantic Records e “A Christmas Gift For You” di Phil Spector e “Peace” dei Rotary Connection, questo album metterà tutti d’accordo: amanti della musica natalizia e amanti della musica soul.

Vedete, il 38enne californiano (il cui padre era un tastierista che lavorava con persone come Etta James e Joe Cocker) ha iniziato la sua odissea musicale con il collettivo hip hop Destruments specializzato in brani strumentali! Il gruppo si è trasferito da Los Angeles a Oakland nel 2007 ma quei familiari ‘disaccordi musicali’ hanno portato allo scioglimento della band nel 2009! Poi nel 2010 Kelly ha trovato il funk come cantante (in precedenza aveva suonato la batteria!) Nella band della Bay Area, i Monophonics. Nel 2015, la band si è ‘raffreddata’ e Mr F ha continuato a fare le sue cose … il risultato è stato il suo meraviglioso album solista “The Tales People Tell”. Il suono sia dell’uscita solista di Finnegan che dei Monophoncis è ruvido e duro; lo chiamano “heavy soul e psych-rock ” e, ascoltando, non discuteresti. Allo stesso modo della sua band e / o dell’assolo, non immagineresti mai che Finnegan nutrisse il desiderio di creare un album di Natale. Ebbene eccolo … ti mostra quello che sa!

Non suona molto come un tradizionale album della festività più amata. Tutte le canzoni sono originali e non ci sono molti effetti stagionali: campanelli della slitta, ho-ho-hos e / o renne nitrenti. In effetti, la collezione dovrebbe essere vista come una collezione soul originale e contemporanea con testi di canzoni che fanno riferimento al Natale. C’é molto da divertirsi qui. Amiamo le ballate influenzate da Philly, “To Be Young at Christmas” e “Merry Christmas To You”. Poi c’è “The Miracle is Here” al gusto di Memphis. Altrove puoi gustare i sapori di Marvin Gaye, come in “Just One Kiss”. Poi c’è un cenno all’anima nordica in ” Santa’s Watching You”. Questo è uno dei due brani dai ‘suoni natalizi’ più apertamente presenti nell’album (un’introduzione con campanello e un testo che ti ricorderà “Santa Claus is Coming To Town”). Anche la melodia della title track, che apre e chiude la raccolta, ha un aspetto tradizionale, ma è un ‘suono gioioso’. Con l’assistenza di persone come Durand Jones & The Indications, The Dap-Kings, Ghost Funk Orchestra e la sua band, i Monophonics, ha realizzato un album di Natale molto diverso. Anche la copertina è inusuale… Ascoltate bene se avete voglia di qualcosa di musicale in tema con le festività, ma stimolante, per superare tutti i dolori che quest’anno lascerà in ciascuno di voi!!!


Category
Tags

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *