THE HIVES- “Live at Third Man Records” cover albumPer celebrare le date dello scorso anno negli Stati Uniti, tutte esaurite, i The Hives hanno festeggiato mettendo a ferro e fuoco la Blue Room di Nashville della Third Man. Sin dal primo secondo del loro ingresso sul palco hanno incitato il pubblico a pogare grazie ad una ritrovata energia e freschezza. La garage/rock band svedese ha suonato i brani più belli della loro carriera, da “Tick Tick Boom” sino all’indimenticabile “Hate to Say I Told You So”.

La serata è iniziata con il ronzio di fondo del neon, tutto era già elettrico prima di iniziare. La band si è poi presentata in smoking bianco prima di partire con la clamorosa doppietta RNR “Come On!”/ “Walk Idiot Walk”. Per tutto il set il gruppo non ha perso un colpo, è sembrato un raro momento colmo di attenzione e partecipazione, qualcosa che ci manca tanto in un periodo in cui gli spettacoli dal vivo non sono proprio contemplati. Gli Hives sono una delle migliori band live del rock’n’ roll e questa registrazione in diretta su acetato ne è la prova.

Il gruppo svedese si è sempre dimostrato eccellente sul palco, ma, stranamente, non aveva ancora immortalato su disco una propria appassionata ed intensa esibizione live. Grazie alla Third Man Records, finalmente ce l’abbiamo. Registrato direttamente su acetato lo scorso anno, questo mini-album di sette tracce riassume ciò che sappiamo siano in grado di fare, presentandosi in gran forma. Detto questo, l’unico svantaggio è che abbiamo solo sette canzoni, il che, naturalmente, ci lascia con la voglia di un concerto di più lunga durata. I vincoli fisici dell’approccio diretto all’acetato di Jack White lo impongono e la band si spreme fino all’ultima goccia.

Come detto l’inizio è affidato a “Come on!”, ormai divenuto un classico, pur appartenendo al loro ultimo lavoro in studio. Fin dall’inizio, Howlin’ Pelle Almqvist ha la folla in suo potere e la sua abilità di showman si rivela perfettamente durante tutto il concerto, mentre scherza con i presenti. È una panoramica della carriera attraverso alcune delle canzoni maggiormente famose. “ Walk Idiot Walk” ha un groove fantastico con il basso pulsante e, ovviamente, uno dei riff più orecchiabili tra tutte le band new garage che sono esplose dalla nebbia all’inizio del millennio. Cosa si potrebbe chiedere di più? Ovviamente l’eccitazione massima proviene dai loro, ormai classici, “Main Offender” e ”Hate To Say I Told You So”, che non hanno perso una goccia del loro fascino contagioso da quando sono apparsi per la prima volta in “Veni Vidi Vicious”, secondo disco di vent’anni fa. La nuova canzone dello scorso anno, “I’m Alive”, è uscita acida come un ‘trip’ lisergico. Ci sono mancati? Diavolo sì, tantissimo! Completano il programma con “Tick Tick Boom” del 2007 dal loro album in bianco e nero, pezzo ricco di adrenalina.

Chissà quanto tempo dovremo aspettare per una nuova raccolta completa, ma per ora, in questo momento in cui è difficile trovare una tale gioia comune dalla musica dal vivo, gli Hives ci stanno aiutando!!!


Please follow and like us: