STROMAE – ‘Multitude’ cover albumDopo una pausa di otto anni, lo straordinario musicista belga Stromae (Paul Van Haver) è tornato! Questa è una notizia meravigliosa considerando quanto sia dotato. Non delude il suo album di 36 minuti, “Multitude”. All’inizio, i singoli “Santé” e “L’enfer” suggerivano che Van Haver avesse un vincitore tra le mani. In effetti, il rilascio è un vincitore infallibile che non perde mai un colpo. Si potrebbe dire che Paul è, in effetti, ‘imbattuto’.

“Invaincu” (“Undefeated”) serve come una forte introduzione al disco. Stromae mantiene le cose brevi ma dolci poiché la raccolta dura appena poco più di due minuti. “Invaincu” presenta una produzione brillante che cattura l’orecchio. La ciliegina sulla torta sono senza dubbio le rime decise ed espressive del nostro. Un momento clou lirico: ‘Tant qu’j’suis en vie, j’suis invaincu’ (‘Finché sono vivo, sono imbattuto’).

Ascolta un bop infallibile “Santé” (“Health”) e ti ritroverai a suonarlo a ripetizione. Vocalmente, Paul offre una performance forte, cantando piacevolmente. Inoltre, anche i suoi momenti rappati/cantati soddisfano. Dal punto di vista dei testi, il pezzo celebra i lavoratori che non ricevono alcun ringraziamento o che troppo spesso non vengono apprezzati. Tradotto dal francese, nel ritornello canta: ‘Sì, celebriamo chi non festeggia Ancora una volta, vorrei alzare il bicchiere a chi non ha / Quelli che non hanno / Quelli che non hanno’.

È un sentimento carino e premuroso. Con un’ottima performance, una scrittura intrigante e ponderata e un video musicale stellare, probabilmente il coronamento è il suono. Questo è un disco prodotto in modo superbo (Stromae, Juanpaio Toch e Moon Willis), uno che ti lascia a bocca aperta davanti alla sua creatività. È luminoso, accattivante e groovy. La chitarra, i sintetizzatori, i ritmi (incredibilmente distinti) – è TUTTO. “Santé” è un must da ascoltare per migliorare la propria salute musicale!

Il commento dell’artista belga sulla società moderna getta la verità di fronte all’ironia e si mette nei panni di coloro che meritano simpatia. Il brano in falsetto, “Déclaration”, è una canzone dedicata alle donne che soffrono la misoginia quotidiana. L’appassionato “L’enfer”, con scomposizione corale e ritmica, è una schietta descrizione di orribili pensieri dannosi. La “Moltitude” rimane fedele al suo nome. Stromae esplora una varietà di argomenti pur mantenendo la sua umiltà che nell’era delle riprese di osservazione esagerate è un’impresa meschina.

Ciò che brilla in questo rilascio è la sua ballabilità. L’album potrebbe essere suonato in una piazza piena di ‘Caffè’ europei o a migliaia in un teatro dell’opera. Senza dire che la musica è universale, questo LP in lingua francese può essere apprezzato per i suoi elementi stravaganti e per i suoi momenti più trendy. Melodie contagiose sono abbinate alla voce fluida di Paul. I suoi momenti di parola danno alle tracce più grandi un momento di pausa, prima di lanciarsi in raffinati ponti orchestrali.

Pieno di originalità, “Multitude” è proprio la resurrezione di Stromae dopo un periodo di riposo. Le riflessioni che ha raccolto e la sperimentazione che ha portato con il proprio suono ha fatto miracoli. Un disco che utilizza caratteristiche corali, elettroniche e orchestrali per abbellire la creatività, il lavoro è realizzato per essere apprezzato ancora e ancora in ascolti successivi!!!