La Parco della Musica Records presenta “Oscene rivolte”, il nuovo disco della Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti capitanata da Paolo Damiani. Un doppio CD “Suite oscena” e “Suite intima” di musiche tra composizione e improvvisazione.
L’ensemble ONJGT è composto da undici giovani talenti under 35 guidati dall’esperienza del grande musicista Paolo Damiani e propone un repertorio originale raccolto attorno all’idea etimologica di ‘osceno’, cioè “ob skené”, “fuori dalla scena” intesa come istituzione, accademia, routine del palcoscenico, quasi un ‘fuori luogo’ ma più provocatorio.
Negli anni i progetti musicali dell’Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti sono stati presentati nei migliori teatri e festival, da Bruxelles allo Strehler di Milano, da Umbria Jazz al Conservatorio di Santa Cecilia, dalla Francia alla Piazza del Duomo dell’Aquila, sempre con grande successo di pubblico e critica. Il repertorio è costituito da brani originali composti dai musicisti del gruppo, alternati alle composizioni di Paolo Damiani. L’orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti (ONJGT) rappresenta un formidabile spaccato di giovani musicisti che si cimenteranno con un repertorio a cui hanno contribuito grandi voci della scena nazionale contemporanea.
L’organico è diretto dal contrabbassista, violoncellista e compositore Paolo Damiani. La band comprende 11 talenti tra i migliori emersi in Italia negli ultimi anni e presenta un organico inusuale, che propone anche due voci femminili e un violino, oltre ai fiati e alla sezione ritmica. Si tratta di un ensemble di solisti che opera in un contesto poetico non tradizionale, ma legato alla policulturalità del jazz contemporaneo. Nel mese di ottobre 2015 è uscito il primo CD dell”Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti “Ma che ci fanno le foglie negli armadi” per Camilla Records.
Damiani, che dirige e indirizza culturalmente l’ONJGT, è un musicista di grande progettualità, che ha sviluppato un linguaggio jazzistico originale ed europeo, distinguendosi per la capacità di far vivere l’estetica del jazz in contesti differenti da quelli tradizionali che, nell’ambito orchestrale, l’hanno visto protagonista sia nell’Italian Instabile Orchestra che, come direttore, nell’Orchestre National De Jazz francese. L’orchestra ha debuttato l’11 ottobre 2014 a Firenze, al Teatro Puccini: nella versione iniziale l’orchestra comprendeva 26 musicisti, successivamente si è deciso di ridurre l’organico a 11 musicisti tutti under 35.


Please follow and like us:
Follow by Email
Facebook