NAZAR- “Guerrilla”“Guerrilla” è il debutto su Hyperdub del produttore angolano Nazar, che per l’etichetta di Kode9 ha già pubblicato l’ottimo EP “Enclave” nel novembre del 2018 e la traccia “Unruly” nella compilation “di famiglia” “HyperSwim” nel 2019. Come lascia intendere il titolo, “Guerrilla” continua ad esplorare il tema della guerra civile in Angola, che Nazar racconta attraverso un campionario di sample vocali e le ottenebranti sonorità di quello che definisce Rough Kuduro, una personale ibridazione di stilemi pescati dall’hardcore continuum e dalle musiche tradizionali angolane.
Per il nostro, ora di base a Manchester, ricostruire la memoria della guerra civile è diventata un’impresa necessaria a catturare e comprendere fino in fondo l’identità della sua famiglia oltre che a riflettere sugli effetti indiretti del conflitto sulla generazione della diaspora cui appartiene in prima persona. Il disco, che trasforma i suoi riferimenti dance in un tanto ballabile quanto lacerante accompagnamento alle tante narrazioni orali e agli scenari di guerra immaginati dall’artista, trae ispirazione dai viaggi in Angola con il padre e all’autobiografia di quest’ultimo “Memorias de Um Guerrilheiro”, pubblicata nel 2006.
Laddove nel primo singolo “UN Sanctions”, Nazar manipola i rumori e i bagliori della guerriglia, intrecciandoli alle ritmiche del koduro e a un febbricitante crescendo di estatiche pulsazioni di synth, altrove sul disco la componente “rough” del suo sound e della sua estetica prende il sopravvento: è il caso dei brani “Why”, “Immortal” e della magistrale “Bunker”, in cui l’angolano e la DJ di Londra (e curatrice assieme a Kode9 delle iconiche serate Ø) Shannen SP mormorano ossessivi versi in cui raccontano l’esplosione di violenza a seguito delle elezioni in Luanda del 1992, accompagnati da un corrosivo, claustrofobico beat in stile tarraxo.
Un’opera così piena di suoni, così stordente da lasciare senza fiato e parole. È stato in grado di prendere la storia e narrarla come tradizione orale. Ha usato le caratteristiche sonore della sua terra e le ha proposte con una modernità di suono valido per l’oggi e, ancor di più, per il domani. Non facile miscelare world music ed elettronica ed ottenere risultati di tale portata artistica!!!


 

Please follow and like us: