Cover album JIMMY BUFFETT- “Life On The Flip Side”Se avete bisogno di un disco che sia spensierato, divertente, solare, in una parola estivo, non c’è niente di meglio che affidarsi alle amorevoli cure di Jimmy Buffet. Negli Stati Uniti è un’autentica istituzione, soprattutto nella parte est, nel Bel Paese è molto meno conosciuto, a volte quasi irriso. Jimmy non è solo un musicista, ma anche uno scrittore (di un certo successo), gestisce una catena di ristoranti, locali, è proprietario di una etichetta discografica e di altre attività commerciali. Il minimo comune denominatore di tutti questi suoi interessi lo si può indicare nel richiamo allo stile di vita rilassato e paradisiaco della Florida. Buffett inizia in quel di Nashville come artista country, ma trova la sua identità come uomo, musicista e imprenditore a Key West. Il marchio distintivo dei suoi molteplici interessi è ‘Margaritaville’, dal titolo di una sua canzone, mentre i suoi pittoreschi, numerosi e fedeli fan sono soprannominati ‘Parrotheads’. Raggiunge il successo nella seconda metà degli anni settanta nel momento in cui al country aggiunge dosi di musica caraibica coloratissima e radiosa.

È assodato che, a causa della crisi che attanaglia il settore discografico, molti artisti si concedano ai loro appassionati con parsimonia. Il nostro non usciva con un album di canzoni nuove dal 2013, all’epoca di “Songs of St. Somewhere”. Questo lavoro è una sorpresa, totalmente inatteso, si pone sulla scia delle opere migliori che il cantante dell’Alabama abbia mai partorito, nel consueto stile che lo contraddistingue ormai da decenni.

“ Life On The Flip Side” segna quindi il più che gradito ritorno di Jimmy, e fin dalla confezione esterna (un elegante slipcase che contiene il CD in digipak ed un libretto di ben 62 pagine con foto, testi ed esaurienti note brano per brano) si capisce che il nostro ha fatto le cose in grande. È accompagnato come sempre dalla Coral Reefer Band, un formidabile ensemble di ben 12 tra musicisti e coristi (tra i quali spiccano i chitarristi e songwriters per conto proprio Mac McAnally e Will Kimbrough, il tastierista e direttore musicale Michael Utley, lo steel drummer Robert Greenidge e la fantastica sezione ritmica formata da Jim Mayer al basso, Roger Guth alla batteria ed Eric Darken alle percussioni), ma quello che rende questo album un gradino sopra altri lavori di Buffett è proprio l’eccellente qualità delle 14 canzoni, con il nostro responsabile da solo o con altri (soprattutto Kimbrough e McAnally) di un buon 80% del totale; come ulteriore ciliegina abbiamo il coinvolgimento di Lukas Nelson in un pezzo e, in ben tre canzoni, del noto cantautore irlandese Paul Brady, il quale mostra un’insolita vena gioiosa e “vacanziera”.

L’inizio ci mette subito a nostro agio con “Down At The Lah De Dah” , pezzo che vede Brady collaborare sia alla scrittura che ai cori. È un brano country caraibico irresistibile, tra i più belli mai composti da Jimmy, difficile far uscire la melodia dalla testa una volta ascoltata. “Who Gets To Live Like This” vede la partecipazione di Nelson alla stesura del pezzo (e ai cori), per una gradevole canzone di stampo reggae e con una linea melodica rilassata e godibile a cui non manca l’assolo di steel drums. Con “The Devil I Know” entriamo in territorio texano, sembra di essere in una sala da ballo grazie ad un frenetico country’n’roll tutto frenesia e godimento. “Oceans Of Time” (secondo brano di Brady, già noto nella versione del suo autore) è invece una splendida ballata lenta di stampo country, suono pieno e melodia avvolgente, tra le più belle del CD. È il momento di una bella ballata, “Slack Tide”, guidata dalla acustica e dal pianoforte, traccia che mette in risalto le qualità del nostro come cantautore ‘serio’. Il finale è nelle note di “Book On The Shelf” , altra ballata, intima e toccante, in cui una fisarmonica in secondo piano accompagna la voglia di dichiarare che non è ancora giunto il momento di appendere la ‘chitarra al chiodo’.

Non c’è nessun intellettualismo, solo la volontà di trascorrere in serenità e spensieratezza un’oretta del nostro tempo!!!


Please follow and like us: