GCOM – ‘E2/XO’ cover albumTom Middleton torna con un nuovo alias ripensando e aggiornando l’idea alla base del progetto Global Communication con Mark Pritchard. GCOM, che sta per Galactic Communication, al netto della descrizione che lo accompagna («un mix di audio, immagini statiche e animate, ‘data sonification’, scritti. Un luogo in cui i fatti della scienza incontrano le finzioni della scienza») è la porta d’ingresso dello storico producer nel mondo delle musiche HD più immaginifiche e concettuali, ma senza inseguimenti, ovvero mantenendo ben salda la identità e storia musicale del producer.

“E2-XO” è un doppio album dalla gestazione decennale (l’idea è partita nel 2011) animato da grandeur prog non solo per durata (1 ora e trenta minuti) ma anche per l’approccio filosofico-esoterico che lo presiede, senza contare la modalità con la quale sono state pensate alcune delle tracce: “XO Transmission #1”, ad esempio, prodotta in collaborazione con il compianto Qebrus – al secolo Thomas Denis – è drill-core in sala turbo sci-fi.

D’altro canto, se i ganci con il vecchio gruppo non mancano (“Ocean Dreams”), da queste parti, per immaginare antropocene (che è anche non a caso il nome di una traccia) e aneliti spaziali (con tanto di comunicazioni extraterrestri), viene prediletto un taglio cinematico che si sviscera sia in brani 100% soundtrack con archi al seguito (“Noctis Ultimus”) sia in una IDM dalle venature cosmic-electro-trance (“The Last Rains – V Mix”), che non rinuncia a possibili rimandi al continuum hardcore (garage, jungle, drum’n’bass).

Middleton è focalizzato sul futuro in molti modi. Il nuovo album “E2-XO” è una delle musiche più avanzate che abbia mai realizzato, sia nel suono che nel concetto, a significare un’evoluzione tecnologica, creativa e filosofica nella nuova era; da planetaria comunicazione e comprensione alla Comunicazione Galattica.

Un decennio in divenire, ispirato dai temi che circondano l’impatto dell’umanità antropocenica sul clima, quello che stiamo facendo al riguardo, l’intelligenza artificiale cosciente e l’accelerazione per i viaggi interplanetari oltre la Luna, su Marte, e infine intergalattici alla ricerca di esopianeti potenzialmente abitabili, la storia della caccia alla Terra 2.0. Mentre continua ad espandere i suoi orizzonti sonori, Tom ha esplorato contemporaneamente applicazioni visionarie di astrofisica, intelligenza artificiale, cosmologia, cube-sat e scienza missilistica, insieme a idee più esoteriche sulla natura dell’Universo e sulla condizione umana.

In precedenza, il suo interesse per la scienza del sonno ha portato Tom ad espandere l’atmosfera istintivamente bella della classica Global Communication in qualcosa su misura per aiutare le persone con problemi di sonno usando il trascinamento delle onde cerebrali; segnando un album nella top ten di iTunes con il suo progetto Sleep Better, un disco che è misurabilmente terapeutico nel senso più vero, e ha generato molti progetti incentrati sul supporto di problemi umani come ansia, stress, disturbi del sonno e prestazioni umane utilizzando il sound design per il benessere, ma senza perdita di brillantezza in termini di musicalità. “E2-XO” è un film audio, un’opera spaziale, un’indagine psichica della mente umana nello spazio. È un’esperienza completamente immersiva, con tutte le dinamiche che implica un viaggio così ricco di immaginazione. Gli ascoltatori sentiranno gli echi dell’intera vita creativa di Tom; dalla sua infanzia che assorbe Vangelis e Tomita, attraverso il calore bianco della scoperta al fianco di Richard D James, Matthew Herbert e amici, fino alle sue collaborazioni con gli innovatori tecnologici di oggi e la sua attuale ricerca in neuroscienze e sound design. “E2-XO” riconosce il passato, ma non commettere errori di sorta: questo è il futuro…!!!