Sono trascorsi ormai vent’anni dall’apparizione di Dan Deacon sulla scena musicale e continua imperterrito ad offrirci la sua visione sonora, combinazione perfetta di lucidità e follia. La formula è sempre la stessa per cui ci dovrebbe essere ben nota, ma ogni volta la creatività e la fantasia con cui ammanta le sue composizioni ci lascia ammirati da un’inventiva senza freni.
Proveniente dalla scena musicale di Long Island (in cui era cantante e frontman della band Channel 59), ha frequentato il Purchase College a Purchase, New York, dove ha suonato la chitarra nella band di improvvisazione grindcore Rated R e si è laureato in composizione elettroacustica e computerizzata. È stato allievo del compositore e conduttore d’orchestra Joel Thome ed ora risiede a Wham City a Baltimora, Maryland.
Porsi all’ascolto è come essere disposti ad entrare in un mondo di cui non si ha notizia certa e, anche in questa occasione, è così.
Provate a sedervi sul divano, davanti al vostro stereo, e ditemi se non provate le sensazioni appena descritte. Prendete “Sat by a tree” dotata di una ritmica sfavillante in grado di creare un percorso di matrice post-punk con i synth al posto delle chitarre…godimento puro per le nostre orecchie. Ancora meglio “Arp”, suddiviso in quattro parti, le prime due con BPM ad alto contenuto di euforia, la terza ha un’introduzione di sax e rumori assortiti prima di deragliare in varie situazioni e la quarta una meraviglia di noise psichedelico.
Le sorprese possono essere colte dal minimalismo di “Weeping birch” quasi una traccia di Philip Glass, dal cantautorato electro di “My friend”.
La conclusiva “Bumble Bee crown king” ci riporta alle atmosfere incontrollate di inizio disco.
Credo che i detrattori continueranno a considerarlo un folle e un po’ ripetitivo artista che fa del sensazionalismo la sua cifra stilistica. Io lo considero un pregio perché mi sembra la sua naturale predisposizione a comporre. Basta abituarsi e il problema non si porrà più, soprattutto se lo si abbina ai livelli di creatività di cui “Mystic familiar” è dotato!!!


Please follow and like us: