BIOTA: “Fragment Of Balance”

Questo è un gruppo la cui nascita risale alla fine degli anni settanta e si formò nel nord del Colorado. La loro capacità risiede nel miscelare elementi di musica acustica tra folk, jazz, cameristica con gli idiomi del rock e di dare come risultato finale un qualcosa...

THE SOFT CAVALRY: “The Soft Cavalry”

THE SOFT CAVALRY sono un duo formato da marito e moglie, Steve Clarke e Rachel Goswell degli Slowdive e pubblicano l’album di debutto omonimo per Bella Union. Dodici canzoni melodiche e senza tempo, un album che spazia tra le atmosfere dei Pink Floyd, Talk Talk...

CRUMB: “Jinx”

I Crumb sono nati da una collaborazione tra i musicsiti di Brooklyn Lila Ramani (guitar, vocals), Brian Aronow (synth, keys, sax), Jesse Brotter (bass), e Jonathan Gilad (drums). Il gruppo si è formato nel 2016 con l’obiettivo di lavorare su dei brani che Ramani aveva...

MARK PETERS: “New Routes Out Of Innerland”

Pur da posizione privilegiata, è impossibile riuscire ad avere visione completa di tutte le uscite discografiche, vuoi perché non sempre hanno distribuzione italiana (problema minore) oppure a causa del fatto che non se ne parla affatto. Ora mi è capitato tra le mani...

J ROBBINS: “Un-Becoming”

Penso tutti conosciate l’importanza dell’etichetta indipendente Dischord, fondata a Washington D.C. Era il punto di riferimento per quel suono hardcore di tipica e stretta osservanza stelle e strisce, la casa di gruppi quali Minor Threat, Fugazi, Embrace, Teen Idles...

75 DOLLAR BILL: “I Was Real”

Era da oltre un anno che aspettavo con impazienza il seguito di“Wood/Metal/Plastic/Pattern/Rhythm/Rock”, disco che ebbe un certo successo nel circuito underground. Ricordo anche che l’opera non si riusciva a trovare se non in forma liquida, la cosa mi faceva alquanto...
Follow by Email
Facebook