RYAN ADAMS: “Gold”

Il mondo della musica è popolato da “teste di cazzo” all’ennesima potenza, Ryan Adams è, sicuramente, una di queste. Personaggio fortemente irascibile ed innamorato dei superalcolici, proviene da Jacksonville, North Carolina, ha un passato che lo lega al punk, ma poi...

LYLE LOVETT: “Joshua Judges Ruth”

Avere tanto tempo a disposizioni porta la testa a vagare tra i ricordi, le emozioni, gli ascolti. Il viaggio di oggi si ferma in una stazione che può essere considerata un ramo secco. Quanto tempo sarà trascorso dall’ultima volta che ho ascoltato un disco di Lyle...

TODD SNIDER: “Songs For The Daily Planet”

Questa condizione di recluso porta la mia mente a vagare nel tempo e, tra i tanti porti in cui è attraccata, ha deciso di sostare più a lungo in quello rappresentato da “Songs for the daily planet” di Todd Snider. Credo che siano in pochi a ricordarsi di questo disco...

LOU REED: “Transformer”

Registrato nel 1972 da Arun Chakranerty. Prodotto da David Bowie e Mick Ronson. Si sa che i paragoni raramente colpiscono nel segno e, nel caso di Lou Reed, essi rivelano piuttosto la totale irrazionalità delle persone che li hanno creati. Reed è il Chuck Berry o il...

ELTON JOHN: “Tumbleweed Connection”

Non ricordo quanti anni siano passati dall’ultima volta che abbia ascoltato un disco di Elton John, credo che siano più di venti, probabilmente era il periodo in cui la sua discografia stava subendo il processo di rimasterizzazione in cd. Penso che molti abbiano in...

PAN AMERICAN: “Pan American”

Che belle sensazioni riprendere in mano questo disco uscito nel lontano 1998, (accidenti sono già passati più di vent’anni), mi riporta ad un momento, l’ultimo, in cui si scoprivano continuamente cose nuove ed interessanti, sonorità che apparivano alle mie orecchie...