CARLO DITTA: “Hungry For Love”

Ed eccomi ancora una volta a New Orleans, a raccontare una storia che ha a che fare con la piacevolezza della musica come solo nella Big Easy sanno preparare. Probabilmente il nome di Carlo Ditta non vi dice nulla, a me ricorda la gioia di vedere finalmente stampato...

TESKEY BROTHERS: “Run Home Slow”

Il soul non è una musica che risiede in un luogo ben preciso, Memphis, Detroit oppure Chicago, non è rappresentato da un solo musicista che lo ha caratterizzato dalle fondamenta, ma è un fattore attitudinale, esula da luoghi e persone. Già da qualche anno è un fiorire...

BOBBY RUSH: “Sitting On The Top Of The Blues”

Bobby Rush possiede uno sguardo leggermente diabolico, nonostante sia figlio di un predicatore, ma è anche un uomo fiero che, dopo decenni in cui ha lavorato instancabilmente, sia suonando con i grandi sia a proprio nome, è riuscito ad arrivare alla vetta, come...

JOAN SHELLEY: “Like The River Loves The Sea”

Attendevo con impazienza l’uscita del nuovo disco di Joan Shelley, da alcuni anni nella ristretta cerchia dei miei preferiti. Lo è per la sua capacità di scrittura, per una voce in grado di interpretare i pezzi donandoci un ascolto che riesce a emozionare ogni nostro...

ALASDAIR ROBERTS: “The Fiery Margin”

Il nuovo album, che esce dopo “Pangs” datato 2017, del cantante folk scozzese Alasdair Roberts è intitolato “The Fiery Margin”. Il disco contiene dieci nuovi brani che aggiungono un nuovo tassello alla carriera ormai trentennale del musicista e chitarrista, ancora una...