Il polistrumentista e compositore Alex Puddu torna sulle scene con un album nuovo di zecca, “Discotheque”.
Registrato tra Copenhagen (Panalama e Sexy Lady Studios) e New York (Soundwork Recording Studios), consiste di un insieme di canzoni profonde e melodiche, dalla produzione energica, che trascina l’ascoltatore indietro nel tempo in un contesto jazz‐funk e boogie di fine anni ‘70 e inizio decennio successivo.
L’album snocciola in apertura ben tre singoli, uno dopo l’altro: “You Are My Fire”, “Be My Lover” e “Don’t Hold Back”; tutti e tre i brani sono stati scritti a quattro mani insieme a Gene Robinson Jr. – cantante dei leggendari Breakwater, storica formazione R&B/funk di Philadelphia ‐ qui ospite alla voce. Altri ospiti d’eccezione sono Duane Hobson e la giovane cantante danese Sawa.
L’album contiene inoltre alcune ottime tracce strumentali. “Discotheque” ospita inoltre due tra i più affermati bassisti oggi in circolazione: Paul Westwood, collaboratore nientemeno che di David Bowie, Nick Kershaw, Elton John e dell’immortale Lucio Battisti nel suo capolavoro pop‐soul del 1978 “Una donna per amico”, e Bob Callero, noto per i suoi trascorsi in alcune band di prog italiano anni ‘70 ‐ gli Osage Tribe di Franco Battiato, Duello Madre, Il Volo ‐ e altri artisti pop ‐ Lucio Battisti e Loredana Berté.
Se pensavate che la moderna scena soul/funk/R&B non avesse più nulla da dire, “Discotheque” è qui pronto a smentirvi!!!


Please follow and like us: